Roma ( Km. 220 )
Dicembre 10, 2018
Pienza ( Km. 51 )
Dicembre 10, 2018

Todi ( Km. 90 )

Todi è la “Città del Silenzio” come la definì Gabriele D’Annunzio.
Todi, cittadina in provincia di Perugia, sorge su un colle alto poco più di 400 metri, che domina la media Valle del Tevere e spazia su uno dei paesaggi agricoli e naturali più caratteristici dell’Umbria, nel cuore dell’Italia. Nel suo territorio sono state ritrovate le vestigia dei vari popoli che l’hanno abitata. Dei tesori ritrovati, in maggioranza etruschi e romani, la città conserva solo una parte, avendo contribuito moltissimo a vari musei romani e fiorentini.
Ma Todi è soprattutto un monumento medievale: ogni angolo, ogni palazzo, ogni strada conserva l’impronta indelebile che il Medioevo volle stampare sulla cittadina umbra. Passeggiando per le vie di Todi – specie le più nascoste e segnate dagli anni, che si aprono tra i maestosi edifici in travertino e le abitazioni dai tetti rosseggianti – chi è dotato di immaginazione respira l’Età di Mezzo, sente ancora lo scalpitare dei cavalli sul selciato, il sermone appassionato di un frate, lo stornello di un innamorato, le urla e i clamori delle feroci battaglie cittadine fra Guelfi e Ghibellini, insomma rivive un’epoca.
Un itinerario breve, ma significativo, parte da Piazza del Popolo che è annoverata tra le più singolari realizzazioni comunali umbre. Qui si contrappongono, con effetto suggestivo, il gruppo dei palazzi laici al complesso religioso. Il primo si articola in tre costruzioni: il Palazzo del Popolo, il Palazzo del Capitano e il Palazzo dei Priori. Il complesso religioso è costituito dalla Cattedrale, che vi si attesta prima degli altri edifici pubblici laici; intorno al Mille, la Cattedrale rappresenta già il fulcro politico della città governata dal Vescovo.
Un itinerario meno classico, ma sicuramente emozionante e suggestivo, è quello che conduce all’interno dei tre borghi medioevali denominati Ulpiano, Nuovo e di Porta Fratta, oltre che nella zona della Valle inferiore detta dei Pontigli.
Ma una visita di Todi non può considerarsi conclusa senza un’immersione nella splendida campagna sottostante, il cui panorama costituisce di per sé una rilevante attrattiva turistica. Il territorio circostante il Centro Storico era un tempo punteggiato da innumerevoli castelli che formavano un sistema difensivo particolarmente efficace ed articolato.